Offerte Hotel

La Barbabietola

Beta Vulgaris o più comunemente la Barbabietola

Conosciuta altresì come Beta Vulgaris, la barbabietola è una verdura che trova le proprie origini radicate nell'Africa del Nord, costituita da radici il più delle volte commestibili e da foglie dalla tipica forma di cuore di una lunghezza non superiore ai venti centimetri; fa parte della famiglia delle chenopodiacee ossia una varietà di piante erbacee caratteristiche delle regioni temperate a cui appartiene anche lo spinacio.

Diverse le varietà: forse la più comune tra queste, la barbabietola da zucchero (pianta erbacea biennale) viene seminata nel corso della stagione primaverile quando si viene a formare un fusto di un'altezza di quasi un metro. E' dalla sua radice che si ricava una quantità di saccarosio, composto chimico organico dato dall'unione di fruttosio e glucosio e più comunemente noto come zucchero, vicina al 17% del peso della barbabietola; la barbabietola da foraggio, al contrario, trova impiego unicamente nell'alimentazione del bestiame. Comuni anche alcune varietà bianche, con radici rosse e foglie verdi oppure con polpa dolce gialla e buccia di un colore rossastro.

La raccolta della barbabietola avviene grosso modo alla fine di Luglio prolungandosi sino alla fine del mese di Settembre quando il terreno è lasciato libero per la produzione di grano; il terreno deve essere trattato in profondità e necessita di abbondante concimazione iniziale. E' fondamentale irrigare il terreno quando le temperature estive cominciano a farsi elevate, di norma invece si provvede all'irrigazione laddove il terreno presenti il 40% di acqua e si sospende poco prima della maturazione e della raccolta.

Quando decidiamo di comprare la barbabietola al supermercato dobbiamo fare attenzione alle sue foglie e alle radici che ci indicano se effettivamente si tratta di un prodotto fresco il quale può essere conservato per 2/3 settimane in casa prima d'essere cucinato nel modo preferito, preferibilmente mettendolo in frigorifero o comunque in un luogo fresco.

Scegliendo invece la barbabietola rossa precotta e confezionata ricordiamoci di fare attenzione alla data di scadenza e agli ingredienti utilizzati.

Passatempi